montatura equatoriale autocostruita goto

Tutto ciò che concerne la pratica dell'astronomia, la strumentazione, l'autocostruzione e i softwares astronomici

Moderatore: serastrof

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #31 da serastrof » 23/08/2016, 8:40

Il motoriduttore sarebbe il motorino che fa girare - nei forni a microonde - il piatto appunto girevole su cui metti a scaldare/cuocere i cibi? In sostanza é un motore propriamente detto, con una serie d'ingranaggi di demoltiplicazione, giusto? Vedo infatti che ha due contatti faston, e poi avete parlato di levare l'avvolgimento...

E come si fa ad arrivare ad utilizzarlo per l'inseguimento astronomico? Come si calcola la velocità esatta che dovrà assumere? E come gliela si fa assumere?
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Share This


0 0
0
0 0
Loading...
mimmo59
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/02/2011, 21:38
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #32 da mimmo59 » 23/08/2016, 20:34

serastrof ha scritto:Il motoriduttore sarebbe il motorino che fa girare - nei forni a microonde - il piatto appunto girevole su cui metti a scaldare/cuocere i cibi? In sostanza é un motore propriamente detto, con una serie d'ingranaggi di demoltiplicazione, giusto? Vedo infatti che ha due contatti faston, e poi avete parlato di levare l'avvolgimento...

E come si fa ad arrivare ad utilizzarlo per l'inseguimento astronomico? Come si calcola la velocità esatta che dovrà assumere? E come gliela si fa assumere?



ciao Serastrof, si giusto fa girare il piatto del forno. si propriamente un motore magnetico con riduttore ad ingranaggi. nella foto del disassemblaggio noti una ruota con bordo nero? ecco quello e' un magnete che inserito in un perno ,ruota sollecitato dal campo magnetico generato dalla bobina avvolta all interno del supporto bianco.
quindi dovro costruire un adattatore che alloggera questa ruota da un lato e dall'altro si fissera sul perno del motore passo passo. successivamente dul perno sporgente dal riduttore con un giunto per encoder si dovra montare la vite senza fine che sara accoppiata alla ruota dentata sull'AR, puoi notare il sistema sulle mie foto che ho pubblicato.

be il calcolo per la velocita di rotazione del motore e' in funzione della demoltiplica complessiva che si ha.

cmq la velocita siderale e' di 15,01" d'arco al secondo.

360°trasformati in secondi d'arco sono 1296000secondi, se divisi per i secondi che ci sono in 24 ore cioe 86400 (in realta la terra compie il giro completo in 86341) otteniamo 15,01".

quindi con il mio riduttore che demoltiplica circa di 80:1 e immaginandi di avere una ruota dentata di 180 denti sull'AR l'albero del motorino dovra effettuare un giro ogni (86341:180:80) 5,99".

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #33 da serastrof » 24/08/2016, 0:45

Congratulazioni, sei ferratissimo sia in meccanica che in moti astronomici, non c'é che dire! Ma come farai a verificare i giri del motore? Possiedi un contagiri di precisione, stroboscopico? O magari c'é perfino una qualche "app" che trasforma il telefono in uno strumento da laboratorio? :shock:

E poi: come fai a sapere già che la demoltiplica é "circa 80:1"?
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
elettrorider
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 7310
Iscritto il: 14/04/2009, 13:36
Località: Toscana
Sesso: Uomo - Uomo
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #34 da elettrorider » 24/08/2016, 11:20

Con un motore passo passo è possibile stabilire con elettronica velocità e posizione precisa, dipende dal driver!
Si chiama passo-passo perchè ogni impulso genera un movimento ben preciso sul motore (in realtà è possibile comandarlo anche in frazioni....).
Quindi se ad esempio il motore da 64 impulsi in un giro basta dargli 64 impulsi nel tempo desiderato. Ovviamente è una spiegazione molto semplificata, ma il concetto è questo.
Stefano Focosi.
SCT C8 EQ6 PRO modificata
MTO 1000
SBIG ST8300M
Starlight Lodestar
www.stefanofocosi.altervista.org

mimmo59
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/02/2011, 21:38
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #35 da mimmo59 » 24/08/2016, 21:27

serastrof ha scritto:Congratulazioni, sei ferratissimo sia in meccanica che in moti astronomici, non c'é che dire! Ma come farai a verificare i giri del motore? Possiedi un contagiri di precisione, stroboscopico? O magari c'é perfino una qualche "app" che trasforma il telefono in uno strumento da laboratorio? :shock:

E poi: come fai a sapere già che la demoltiplica é "circa 80:1"?


Quello che ti ha spiegato Elettrorider e la formula tecnica, io mi affido molto alla praticita, anche perche nel mio caso adottero l'auto guida che semplifica molto nelle imperfezioni meccaniche.

Mimmo59

ferlaca
Astrofilo Principiante
Astrofilo Principiante
Messaggi: 81
Iscritto il: 09/07/2014, 9:48
Strumentazione: eq6,c8
Sesso: Non specificato - Non specificato

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #36 da ferlaca » 02/09/2016, 16:12

Carissimo Mimmo 59, come vedi io ho cercato di costruirmi una montatura equatoriale motorizzata pur avendo una eq6 goto.
Ma per fare guida mi servivano ruote dentate e vsf di buona fattura e così queste le ho comprate da un tornitore toscano, assemblate su mozzi di ruote di auto per fare gli assi, riuscire ad avere l'ortogonalità non è facile ma essendo tutta bullonata poteva effettuare leggere variazioni e correzioni. La motorizzazione è quella della eq6 non goto (quella goto nell'usato era introvabile o a prezzi esorbitanti) e utilizzando gli stessi ingranaggi forniti con la motorizzazione riuscivo a guidare e fare foto (10 minuti). Ho dovuto lavorare sui parametri del software di autoguida, ridurre le vibrazioni, naturalmente si utilizzano basse focali (pentax75) . Poi ho trovato una motorizzazione goto su astrosell a poco e mi decisi a comprarla, comprai anche delle piccole ruote dentate per avere il giusto rapporto, feci delle prove, ma l'imprecisione della montatura e l'imprecisione del numero di denti delle piccole ruote dentate della motorizzazione era tale che il goto andava sempre fuori e non c'era verso di potere correggere così ho venduto il goto e sono ritornato alla vecchia motorizzazione che avendo gli ingranaggi giusti riuscivo a guidare, così i problemi erano molto più limitati (vibrazione, ortogonalità non perfetta) ma con la correzione dei parametri del software di autoguida riuscivo a compensare.
Non conosco il tuo sistema di autoguida. Ciao.

mimmo59
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/02/2011, 21:38
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #37 da mimmo59 » 02/09/2016, 20:20

ferlaca ha scritto:Carissimo Mimmo 59, come vedi io ho cercato di costruirmi una montatura equatoriale motorizzata pur avendo una eq6 goto.
Ma per fare guida mi servivano ruote dentate e vsf di buona fattura e così queste le ho comprate da un tornitore toscano, assemblate su mozzi di ruote di auto per fare gli assi, riuscire ad avere l'ortogonalità non è facile ma essendo tutta bullonata poteva effettuare leggere variazioni e correzioni. La motorizzazione è quella della eq6 non goto (quella goto nell'usato era introvabile o a prezzi esorbitanti) e utilizzando gli stessi ingranaggi forniti con la motorizzazione riuscivo a guidare e fare foto (10 minuti). Ho dovuto lavorare sui parametri del software di autoguida, ridurre le vibrazioni, naturalmente si utilizzano basse focali (pentax75) . Poi ho trovato una motorizzazione goto su astrosell a poco e mi decisi a comprarla, comprai anche delle piccole ruote dentate per avere il giusto rapporto, feci delle prove, ma l'imprecisione della montatura e l'imprecisione del numero di denti delle piccole ruote dentate della motorizzazione era tale che il goto andava sempre fuori e non c'era verso di potere correggere così ho venduto il goto e sono ritornato alla vecchia motorizzazione che avendo gli ingranaggi giusti riuscivo a guidare, così i problemi erano molto più limitati (vibrazione, ortogonalità non perfetta) ma con la correzione dei parametri del software di autoguida riuscivo a compensare.
Non conosco il tuo sistema di autoguida. Ciao.



Ciao Ferlaca, al momento sto testando la motorizzazione e le riduzioni in AR, fra non molto motorizzerò la declinazione e poi provvederò al software per l'autoguida.......nel frattempo ho scaricato phd guiding che è open source, se qualcuno lo conosce ben vengano suggerimenti.

Confesso che mi piacerebbe molto poter comprare una eq6. Ma anche usata è fuori portata..... Pertanto sfrutto l'ingegno ed il riciclo..........

Mimmo59

ferlaca
Astrofilo Principiante
Astrofilo Principiante
Messaggi: 81
Iscritto il: 09/07/2014, 9:48
Strumentazione: eq6,c8
Sesso: Non specificato - Non specificato

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #38 da ferlaca » 04/09/2016, 22:22

per qualsiasi cosa chiedi pure.

mimmo59
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/02/2011, 21:38
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: montatura equatoriale autocostruita goto

Messaggio #39 da mimmo59 » 08/09/2016, 22:10

ferlaca ha scritto:per qualsiasi cosa chiedi pure.

ok tnx

mimmo59


Torna a “Astronomia Pratica, Attrezzatura e Softwares”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite