Primo telescopio dopo il "sessantino".

Tutto ciò che concerne la pratica dell'astronomia, la strumentazione, l'autocostruzione e i softwares astronomici

Moderatore: serastrof

Avatar utente
luca01
Astrofilo
Astrofilo
Messaggi: 151
Iscritto il: 25/01/2013, 21:22
Strumentazione: Rifrattore Skywatcher 60/700az, oculari 20mm e 12,5 mm + lente di barlow x2. Dobson Skywatcher 200/1200, oculare Super 10 mm, oculare Super 25 Wide Angle.
Località: Sicilia, Messina
Sesso: Uomo - Uomo

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #31 da luca01 » 13/12/2016, 16:48

Mi sono messo in contatto con il gruppo astrofili messinese e ho chiesto se è possibile organizzare una serata osservativa con i loro strumenti potenti e mi hanno risposto di si. Per quanto riguarda il telescopio sfortunatamente mi devo tenere il 60 mm...
Luca

Share This


0 0
0
0 0
Loading...
Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #32 da serastrof » 16/12/2016, 2:25

Ottimo! Vedrai che uscire con l'associazione sarà un sollucchero! Circa il 60mm, ti auguriamo che presto possa esser adibito a telescopio guida di ben altro setup! Hai scritto a Babbo Natale od alla Befana? Non sia mai che esista davvero! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #33 da serastrof » 17/12/2016, 4:54

A proposito, hai mai dato un'occhiata a queste offerte? http://www.unitronitalia.com/offerte.asp
(Gli oggetti proposti non sono usati, salvo sia espressamente indicato)

E spulciando nel web, se ne trovano anche di migliori!!!
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
luca01
Astrofilo
Astrofilo
Messaggi: 151
Iscritto il: 25/01/2013, 21:22
Strumentazione: Rifrattore Skywatcher 60/700az, oculari 20mm e 12,5 mm + lente di barlow x2. Dobson Skywatcher 200/1200, oculare Super 10 mm, oculare Super 25 Wide Angle.
Località: Sicilia, Messina
Sesso: Uomo - Uomo

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #34 da luca01 » 07/01/2017, 21:59

Buonasera a tutti, in queste vacanze ho raccolto un po' di soldi e tra qualche mese finalmente mi potrei comprare un nuovo telescopio. Sono interessato ad un rifrattore o in linea secondaria ad un riflettore. Come rifrattore ho pensato allo Skywatcher AC 102/1000 EvoStar BD NEQ-3 al prezzo di 455 euro su Ottica San Marco. Pero' mi chiedo come mai l'ottica San Marco rispetto agli altri siti abbia i prezzi più' bassi e include la spedizione gratuita a differenza di altri siti. E' affidabile? Poi che impressioni mi sapreste dare su questo strumento? Provenendo da un 60 mm noterei differenza nell'osservare i pianeti, per esempio su Giove e Venere che soffrono il cromatismo con il 60 mm? Inoltre il 102 mm pesa 22 kg, invece lo strumento che ho ora al massimo 3,5...
Luca

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #35 da serastrof » 08/01/2017, 2:07

Ciao Luca01, bentornato e buon anno nuovo! Che a quanto pare comincia bene! Anno nuovo, telescopio nuovo! Che bella notizia ci rechi! Evviva!

sul rifrattore:
1) Il peso é comprensivo della montatura, quindi più che plausibile con il complessivo del "setup"; infatti: "OTA weight 3.5kgs"

2) la differenza di prezzo fra i vendors credo sia dovuta innanzitutto ad una normale dinamica di mercato, e poi al fatto che OSM mette il tubo su una EQ3, mentre altri su una N-EQ3 (dove la "N", nella storia Skywatcher starebbe per "New" e rappresenterebbe l'upgrade di una determinata serie, cioé la migliorìa (o presunta tale, a parte il cavalletto tubolare e più robusto) di una linea di prodotti già esistente, senza che la catena di produzione abbia subìto grandi innovazioni. In linea teorica é sempre preferibile la versione "New" rispetto alla capostipite. Ma in realtà, all'atto pratico, le differenze fra le due si riducono solo a pochi particolari, pur se non irrilevanti come il treppiede.

3) OSM, comunque, é uno dei migliori astroshops italiani, storico e sicuro, e "provato" da migliaia di astrofili nostri connazionali.

4) La differenza ottica la noterai soprattutto sul maggiore tecnicismo e precisione della montatura, sulla luminosità, sulla possibilità di salire con gli ingrandimenti. Però lo schema ottico della "cella" anteriore é sempre quello del "doppietto acromatico" (cfr. la sigla "AC"), non montando l'OTA lenti ED e/o "apocromatiche" e non arrivando al "tripletto" (cioé con miglior correzione delle "aberrazioni").

5) L a sigla"BD" infine sta per "black diamond" che identifica una linea di strumenti commercialmente fortunata in quanto più curata e "precisa" rispetto alla white/regular (tubo allumino contro lega leggera; maggior accuratezza del filo dei diaframmi interni al tubo, più uniforme annerimento interno, robustezza, etc...)


Probabilmente li avrai già visti:

- senza montatura, solo OTA:
https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss? ... 102%2F1000

http://www.teleskop-express.de/shop/pro ... -Tube.html

-con montatura N-EQ3:
http://www.astroshop.it/skywatcher-tele ... r_1_select
http://www.teleskop-express.de/shop/pro ... 000mm.html
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #36 da serastrof » 08/01/2017, 2:17

(Per il resto sai come la pensiamo: o una buona occasione nell'usato, oppure un dobson da visualisti puri e duri - f6/1200 contro f9.8/1000 del rifra - oppure tutt'e due: un buon dobson usato, magari anche con elettronica di puntamento....).
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
luca01
Astrofilo
Astrofilo
Messaggi: 151
Iscritto il: 25/01/2013, 21:22
Strumentazione: Rifrattore Skywatcher 60/700az, oculari 20mm e 12,5 mm + lente di barlow x2. Dobson Skywatcher 200/1200, oculare Super 10 mm, oculare Super 25 Wide Angle.
Località: Sicilia, Messina
Sesso: Uomo - Uomo

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #37 da luca01 » 08/01/2017, 12:48

Il fatto è che i balconi da cui osservo, non sono molto grandi e con il dobson non saprei come fare. Ho sentito che del 102/1000 eq3 il peso di 22 kg si riferisce anche all'imballaggio, che senza di esso, solo strumento,montatura e oculari si arriva a 11 kg totali.
Luca

Avatar utente
luca01
Astrofilo
Astrofilo
Messaggi: 151
Iscritto il: 25/01/2013, 21:22
Strumentazione: Rifrattore Skywatcher 60/700az, oculari 20mm e 12,5 mm + lente di barlow x2. Dobson Skywatcher 200/1200, oculare Super 10 mm, oculare Super 25 Wide Angle.
Località: Sicilia, Messina
Sesso: Uomo - Uomo

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #38 da luca01 » 08/01/2017, 13:38

Mi sono convinto, mi prenderò il Dobson 203/1200 della Skywatcher a 407 euro su ottica san Marco. Ha un'alta capacità di raccolta luce ed un rapporto focale di 5,9. Però non capisco una cosa, nei dati tecnici dice peso tubo 11 kg, peso totale 26 kg. Cosa é che pesa così assai ? Non penso il basamento... Comunque escludendo l'mballaggio,il peso vero dello strumento qual'é ? Poi volevo sapere se lo strumento ha il focheggiatore da 31 mm o da 50 mm. Mi sono convinto vedendo delle foto su internet, e ho visto che non é basso come pensavo. Basta una sedia o una piccola panca e si sta comodi ad osservare all'oculare. Ma secondo voi é un'ottima scelta ? É assai ingombrante ?
Luca

Avatar utente
gianno74
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 1522
Iscritto il: 28/02/2012, 12:01
Strumentazione: SW 80ED f/7,5
NEQ6 Pro SynScan
Finderscope 8x50 + Orion SSAG
Canon 450D Baader, Nikon D7000
Spianatore / Riduttore 0,8x, Barlow 2x
Astronomik Ha 12nm 2", IDAS LPS-P2 2"
Località: Cuorgnè (TO) - Piemonte
Sesso: Uomo - Uomo
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #39 da gianno74 » 08/01/2017, 17:45

Ottima scelta, i dobson sono pozzi di luce! Considera anche un buon usato. Dalla mia esperienza di possessore di un Dobson 10" ti posso confermare i pesi, il basamento di legno contribuisce e per quanto riguarda il tubo ciò che influisce maggiormente è lo specchio primario.
Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato (A.Einstein).

Avatar utente
luca01
Astrofilo
Astrofilo
Messaggi: 151
Iscritto il: 25/01/2013, 21:22
Strumentazione: Rifrattore Skywatcher 60/700az, oculari 20mm e 12,5 mm + lente di barlow x2. Dobson Skywatcher 200/1200, oculare Super 10 mm, oculare Super 25 Wide Angle.
Località: Sicilia, Messina
Sesso: Uomo - Uomo

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #40 da luca01 » 10/01/2017, 12:55

Ho deciso di comprare il dobson 203/1200, ma ho alcuni dubbi:
1 la ringhiera dei miei balconi è alta 1 metro e il dobson con il tubo alzato tutto verso l'alto(verso lo zenit) è alto 1,45 metri. Ora non vorrei che quando non devo osservare verso in prossimità ai 90 gradi di altezza, ma intorno ai 20 e 50 gradi, io mi ritrovi la ringhiera davanti.
2 la montatura e il basamento sono fatti di legno. MA che genere di legno? E' resitente a qualche eventuale urto e magari a qualche piccola goccia o schizzo d'acqua o è quel tipo di legno truciolato che se gli cade un po' d'acqua si scortica?
3 la montatura è stabile, o rischia che si allenti una volta che si ha l'oggetto puntato?
Luca

Avatar utente
gianno74
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 1522
Iscritto il: 28/02/2012, 12:01
Strumentazione: SW 80ED f/7,5
NEQ6 Pro SynScan
Finderscope 8x50 + Orion SSAG
Canon 450D Baader, Nikon D7000
Spianatore / Riduttore 0,8x, Barlow 2x
Astronomik Ha 12nm 2", IDAS LPS-P2 2"
Località: Cuorgnè (TO) - Piemonte
Sesso: Uomo - Uomo
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #41 da gianno74 » 10/01/2017, 17:22

Molto dipende da quanto è largo il balcone. Scherzi a parte sono più o meno nelle tue stesse condizioni sia come luogo d'osservazione (ringhiera di circa 1 m compresa) che come dimensioni del tubo. Di solito gli oggetti da osservare si trovano ad un'altezza sufficiente da non aver nessun tipo di problema a spaziare da NE a SO con altezze dai 30° agli 80°. Il Rocker Box dei dobson di solito sono in legno a strati con impiallacciatura di materiale plastico resistente all'umidità. La stabilità è buona e di solito può essere resa più o meno fluida con degli appositi controlli presenti sul tubo per l'altezza e sulla Rocker Box stessa per il movimento azimutale. Ad ogni modo se non vuoi valutare l'usato, lo stesso telescopio al quale sei interessato nuovo lo trovi qui ad un prezzo più basso.
Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato (A.Einstein).

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #42 da serastrof » 10/01/2017, 17:24

luca01 ha scritto:...102/1000 eq3 il peso ...11 kg totali.
Forse 22 era esagerato. Ma 11Kg di solo telescopio, montatura, tripode e contrappeso mi paiono pochini. Che imballaggio sarebbe, quello che pesa 11KG esatti, tanto quanto l'oggetto trasportato? Un clone di tutto il setup!
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #43 da serastrof » 10/01/2017, 17:59

luca01 ha scritto:...non vorrei che ....intorno ai 20 e 50 gradi, io mi ritrovi la ringhiera davanti.
Possibile. Fai una prova, invita un amico con un dob (o magari il venditore di un'occasione in città...) a fartelo provare sul tuo balcone.

Ma d'altronde, se la ringhiera é a stecche piatte od a tondini sottili, e non a lastre piene, essendo relativamente vicino al tubo, dovrebbe influire minimamente sulla visione, a fuoco all'infinito. Il dobson é un newton, che per schema costruttivo già di suo convive con una "ringhiera" davanti alla sua bocca: il "ragno" di sospensione del secondario.

E' già altresì noto che tale "ragno" introduca sempre nei newton una certa percentuale di cosidetta "ostruzione" (dell'apertura anteriore), ovvero un calo di luminosità (da un 10-15% ad un 35-40%, a seconda del tubo), e l'introduzione di fenomeni di (parziale) diffrazione del fascio luminoso, a cui si cerca di rimediare anche mediante l'opacizzazione interna.
I newton (ed anche altri schemi ottici) sono fatti proprio così, eppure funzionano ugualmente.

Certo, sicuramente é meglio osservare senza ringhiera del balcone davanti all'apertura. Ma conti di osservare solo e comunque dal balcone? Ogni tanto gli farai respirare aria migliore, spero! Portalo a spasso al parco, od in piazza (con gli amici a farti da guardaspalle), che magari rimorchi anche, provare per credere! :lol: (Eh, che ricordi....). Oppure come faccio anch'io, su in terrazza, se ce l'hai. (Certo, i miei 18Kg sono distribuiti in più pezzi, binocolone, tripodone, valigetta oculari e magari anche seggioletta, posso fare più viaggi... Nel caso tuo, prima la rockerbox, poi l'OTA, ed in chiusura scendi ricominciando a ritroso).
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6652
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #44 da serastrof » 10/01/2017, 18:09

luca01 ha scritto:resistente a qualche eventuale urto e magari a qualche piccola goccia o schizzo d'acqua o è quel tipo di legno truciolato che se gli cade un po' d'acqua si scortica?
Dubbi legittimi. Ovviamente la rockerbox non é affatto né indistruttibile, né impermeabile. Quindi non deve prendere mazzate e nemmeno la pioggia o l'innaffiatoio automatico dei prati e delle aiuole.

Però, Skywatcher o GSO od autocostruti che siano, li ho sempre visti imperlati d'umido, nelle serate osservative in natura libera, cioé non su asfalto (Ed anche in città cala l'umido, eh!).

Anzi, sempre belli madidi di condensa, che per asciugarli dovevi strizzare più volte la pezza (o la pelle di daino).

Ma non per questo sono stati buttati il giorno dopo rigonfi e sbriciolati. Al limite, ricostruirai (ma dopo anni d'osservazioni quotidiane al 70% U.R.) uno o due pezzi, con un po' di fai-da-te di falegnameria...

Va' a vederne uno dal vero, toccalo e renditi conto di come é fatto.
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
luca01
Astrofilo
Astrofilo
Messaggi: 151
Iscritto il: 25/01/2013, 21:22
Strumentazione: Rifrattore Skywatcher 60/700az, oculari 20mm e 12,5 mm + lente di barlow x2. Dobson Skywatcher 200/1200, oculare Super 10 mm, oculare Super 25 Wide Angle.
Località: Sicilia, Messina
Sesso: Uomo - Uomo

Re: Primo telescopio dopo il "sessantino".

Messaggio #45 da luca01 » 10/01/2017, 19:39

Ma l'altezza di 1 metro della ringhiera dei balconi puo' dare fastidio ? Quanto tutto il telescopio è alzato a 90 gradi è alto 1,45 metri. Magari quando è inclinato a 45 gradi, avrà un'altezza di 1,20. C'è un calcolo matematico che mi permette di determinare l'altezza attuale del telescopio conoscendo l'angolo d'inclinazione in gradi, l'altezza massima che è di 1,45 metri e l'altezza della ringhiera che è di 1 metro? Poi volevo anche dire una cosa. Se per esempio non dovessi usare il dobson per un lungo periodo di tempo, come lo conservo? Non si può' smontare e poi lo potrei coprire con un telo?
Luca


Torna a “Astronomia Pratica, Attrezzatura e Softwares”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite