Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Inquinamento Luminoso, cos'é, effetti collaterali e non, come si combatte

Moderatore: serastrof

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6518
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Messaggio #16 da serastrof » 09/05/2018, 2:09

(spero di non esser come al solito in ritardo, scusatemi)

Per un'illuminazione di vialetti rettilinei è meglio utilizzare corpi illuminanti a fascio asimmetrico, così resterà parallelo alla direzione del vialetto, senza sprechi verso aree inutili. Invece, per le "intersezioni", gli slarghi o le "piazzette", forse meglio una diffusione al suolo più circolare ("rotosimmetrico").

Circa la riduzione di flusso luminoso nella seconda metà della notte, concentra le argomentazioni sull'economia nei consumi elettrici che comporterà.

Il flusso luminoso è una cosa, la "luminosità" d'un'area da rischiarare rispetto ad un buio profondo è un'altra.

Nella prima parte della sera, ci sono molte altre luci disperse in ambiente (una sorta di nebbia di fotoni) che elevano la soglia di detezione dell'occhio umano, per cui serve effettivamente più "luce" (rectius: livello più elevato di energia luminosa).

Poi, man mano che le ore passano la gente spegne le luci, chiude finestre, il traffico si riduce, le attività si smorzano. La notte si fa "naturalmente" più buia "da sola. Il cuore di questo maggior buio si osserva tipicamente a partire dall'una-due del mattino.
L'avrai notato anche tu, che ad esempio si osserva meglio il cielo nel cuore della notte piuttosto che al suo inizio o verso la fine (parlo sempre di orari dopo il crepuscolo astronomico).
Prova a verificarlo tu stesso con un esposimetro, vedrai che l'EV di uno stesso punto si modifica a seconda della fase oraria...

Con maggior buio, all'occhio umano serve meno flusso luminoso per "vedere" allo stesso modo di quando ci sono più fonti di luce artificiale contemporaneamente. L'occhio si abitua spontaneamente al maggior buio.

Infine, anche la rodopsina (la sostanza che nella base della retina crea il meccanismo neurosensoriale della visione), forse come relitto ancestrale della ns. specie, ha una sorta di suo proprio "ciclo circadiano", per cui nella parte più profonda della notte il corpo umano ha maggiore biodisponibilità di rodopsina. Si autoregola, per vedere meglio al buio.

Ovviamente, ci sono molte variazioni da persona a persona,in dipendenza dello stato di salute, del bioritmo, della stanchezza lasciata dalla giornata alle spalle, dall'esser più o meno ancora in attività (più "stress" visivo, più consumo di rodopsina) o già parzialmente riposati, etc...

Comunque, tutto ciò per dire che anche medicalmente e/o fisiologicamente è accertato che nel cuore della notte occorre meno "luce" per "vedere" come nella prima parte, cioè con lo stesso grado di "sicurezza".

E' sperimentato (ed un vero illuminotecnico lo sa, hai visto nel catalogo Disano il "dispositivo per la mezzanotte virtuale"?) che una riduzione del 30% del flusso luminoso emesso, se operata nella fascia più "buia" della notte (tipicamente quando la maggior parte delle attività umane cala) non comporta quasi alcuna perdita di "visibilità del contesto ambientale", ma comporta assorbimenti elettrici ridotti anche della metà!

Anche per questo è bene introdurre un'illuminazione regolata su (almeno) due fasce orarie.
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Share This


0 0
0
0 0
Loading...
209103lh
Astrofilo Principiante
Astrofilo Principiante
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/06/2009, 0:19
Località: Lombardia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Messaggio #17 da 209103lh » 10/05/2018, 21:30

L’assemblea, o meglio la “scazzotata” è stata fatta , e tra chi grida e chi insulta è pure finita ...
Il punto della sostituzione dell’illuminazione è stato discusso praticamente quasi sulla porta d’uscita verso la mezzanotte a causa del prolungarsi dei precedenti interminabili punti relativi alle spese varie e già si capiva l’area che tirava ovvero tutti contro tutti... insomma mi vergogno un po’ a dirlo ma l’ignoranza è stata la padrona indiscussa dell’assemblea. Alla fine ho praticamente bloccato sulla porta la gente che stava per andarsene per consentire di mettere in discussione e alla votazione il punto sulle nuove luci. È qui che ho scoperto che per fare breccia sulla gente non si deve puntare sul risparmio energetico ma piuttosto sulla maggiore illuminazione prodotta dai Led, perché in realtà alla gente importa di più la “sicurezza” che il risparmio economico in questo aspetto !
Quindi velocemente, dopo aver affermato che con i Led, oltre ad un effettivo risparmio, il condomino sarebbe stato illuminato a giorno, senza neanche passare dai favorevoli è stato direttamente chiesto chi era contrario alla nuova illuminazione, risultato: nessuno ha alzato la mano ! Nel frattempo ho scoperto chi si sta interessando per i preventivi e mi sto dando da fare per intervenire nel merito ...
al prossimo aggiornamento

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6518
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Messaggio #18 da serastrof » 14/05/2018, 0:37

209103lh ha scritto:L’assemblea, o meglio la “scazzotata” è stata fatta --
com'era atteso, purtroppo.
....ho praticamente bloccato sulla porta la gente...
It sounds good
chi era contrario alla nuova illuminazione, risultato: nessuno ha alzato la mano !
Il più è fatto.
Nel frattempo ho scoperto chi si sta interessando per i preventivi e mi sto dando da fare per intervenire nel merito ...
La fase più delicata. Magari preparagli delle dispense di formazione all'inquinamento luminoso, o stila una tua relazione tecnica.

IL spiegato per immagini.pdf
(2.78 MiB) Scaricato 10 volte
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

209103lh
Astrofilo Principiante
Astrofilo Principiante
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/06/2009, 0:19
Località: Lombardia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Messaggio #19 da 209103lh » 19/05/2018, 16:20

Aggiornamento :
Il budget autorizzato dall’assemblea passato alla votazione è di poco superiore a 4.100,00 euro più iva. Questa spesa era stata autorizzata inizialmente per la realizzazione e la posa di mr. 6 nuovi pali con altrettanti corpi illuminanti a led da installare da zero lungo il marciapiede della stradina privata che costeggia il lato anteriore del condominio perché quelli presenti dal lato opposto quindi davanti al condominio avendo dei corpi luce a globo non sono in grado di fornire sufficiente illuminazione anche dall’altro lato del marciapiede.
ecco perché si era deciso di installare altri 6 punti luce dall’altra parte.
Il mio intervento sostanzialmente è stato quello di rappresentare che questa spesa non aveva senso in quanto sostituendo i globi già presenti del lato del condominio con dei corpi illuminanti a led “asimmetrici” si sarebbe potuto ottenere una sufficiente illuminazione anche dal lato opposto evitando così una spesa inutile . Quindi si sarebbe potuto spendere quei soldi per installare nuovi led e prendere i cosiddetti “due piccioni con una fava” .
Dapprima un po’ scettici poi si sono fidati di me .
Allora , con il budget di cui sopra sono riuscito ad inserire la sostituzione di ben 13 corpi illuminanti a globo che ormai sono inefficienti con nuovi led
mantenendo i pali attualmente in uso perché sono ancora ottimi.
Questa mia presa di posizione è stata comunque valutata con l’installatore che ha confermato la fattibilità sia in termini di illuminazione che il mantenimento dei pali esistenti.
spero che tutto vada a buon fine e non finisce che mi linciano , anche perché per fare ancora meglio mi sono accordati con il fornitore per la posa di questi led che sono a prova di osservatorio astronomico
Immagine

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6518
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Messaggio #20 da serastrof » 27/05/2018, 16:04

Ciao, scusa, leggo solo ora.

Mi pare comunque un ottimo risultato. Non saranno delle "bat-light" a luce ambra, ma credo che sarebbe stato difficile spiegare in un contesto barbaro, osceno e violento come quello condominiale (od anche soltanto al fornitore specializzato) cosa siano e perchè andrebbero usate.

(Se riesci ad averne l'agibilità, prova a diffondere questi contributi:
http://www.media.inaf.it/2017/11/22/inq ... inoso-led/
http://www.minambiente.it/sites/default ... noso_2.pdf).


Alla fine dunque sono stati messi in preventivo i "rotosimmetrici" Garda 5 a fascio medio (product code Disano 330550-39) e rapporto Rn d'emissione verso emisfero superiore (dichiarato) inferiore o pari ad 1, come ormai praticamente tutti i lampioncini a led da esterni
http://catalogo.disano.it/it/led-soluti ... immetrico#

Scaricati i dati illuminotecnici: devi installare prima un editor di file eulumdat, oppure iesna oppure unified luminaire data (uld), ad es. LDT Editor.

Verifica che il cono di luce non sbordi troppo fuori i vialetti di transito. Anche l'erba e gl'insetti del prato hanno bisogno di buio, la notte.

Ormai non posso suggerirti di far modificare il preventivo approvato, ma se per i vialetti lineari (es.: i lati del cortile, i parcheggi, oppure lungo la recinzione perimetrale) riesci ad attenzionare l'installatore a non sprecare il fascio a 360°tutto intorno al palo, bensì a concentrarlo davanti, oppure solo a "destra" ed a "sinistra" del palo e basta, secondo me s'illumina perfettamente lo stesso, ma con ancor meno energia elettrica e minori diffusioni indesiderabili.


Qualora mai ve ne fossero le "condizioni assembleari" e di budget, si potrà installare in futuro anche la riduzione del flusso luminoso dopo la mezzanotte/l'una:
- alimentatori dimmerabili 1-10V, ordinabili con sottocodice 12
- dispositivo mezzanotte virtuale ordinabili con sottocodice 30
- alimentatori onde convogliate, ordinabili con sottocodice 0078


In prossimità di finestre (es.: al piano terra dietro al palo) fai montare lo schermo antiabbagliamento (http://catalogo.disano.it/it/disano-acc ... agliamento)
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6518
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: Condominio, lettera per impianti di illuminazione

Messaggio #21 da serastrof » 17/06/2018, 15:54

Ciao a tutti, buona domenica.

Allora, li hanno più installati, 'sti lampioncini alternativi? Com'è il risultato (diurno e notturno)?
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa


Torna a “Inquinamento Luminoso”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti