REFLEX CANON AT-1

Immagini, tecniche di elaborazione e tutto ciò che concerne l'imagining planetario

Moderatori: Riccardo Cosenza, Filippo De Luca

FabbianFra
Utente
Utente
Messaggi: 39
Iscritto il: 17/07/2018, 8:14
Strumentazione: Osservatore neofita, sprovvisto di strumenti se non, un vecchio ma buon binocolo 8x-20x50.
Località: Borso del Grappa
Sesso: Uomo - Uomo

REFLEX CANON AT-1

Messaggio #1 da FabbianFra » 26/07/2018, 17:30

Ciao a tutti,

volevo chiedere se qualcuno conosce questa macchinetta.
Sto imparando ad usarla e per il momento mi sbizzarrisco con paesaggi ma....
vorrei sapere se con una macchinetta di questo tipo e possibile fare fotografie notturne al cielo.
Ci sono obbiettivi che permettono questo? Ho visto anche che le foto astronomiche si possono fare su pellicola...è corretto?

Grazie in anticipo per le risposte.
Allegati
canon-at-1.gif
canon-at-1.gif (115.17 KiB) Visto 436 volte

Share This


0 0
0
0 0
Loading...
Avatar utente
Gianluk
Astrofilo Master
Astrofilo Master
Messaggi: 2501
Iscritto il: 18/12/2011, 18:35
Località: Lazio
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #2 da Gianluk » 26/07/2018, 18:49

Ciao,
in teoria è possibile farci riprese, ma vai incontro a 10000 problematiche.
Io ti consiglio una digitale anche usata a poco prezzo.

Gianluca
Gianluca Putzolu

Avatar utente
gianno74
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 1497
Iscritto il: 28/02/2012, 12:01
Strumentazione: SW 80ED f/7,5
NEQ6 Pro SynScan
Finderscope 8x50 + Orion SSAG
Canon 450D Baader, Nikon D7000
Spianatore / Riduttore 0,8x, Barlow 2x
Astronomik Ha 12nm 2", IDAS LPS-P2 2"
Località: Cuorgnè (TO) - Piemonte
Sesso: Uomo - Uomo
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #3 da gianno74 » 26/07/2018, 22:28

Lascia perdere ...
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e conoscentia

:wink:
Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato (A.Einstein).

FabbianFra
Utente
Utente
Messaggi: 39
Iscritto il: 17/07/2018, 8:14
Strumentazione: Osservatore neofita, sprovvisto di strumenti se non, un vecchio ma buon binocolo 8x-20x50.
Località: Borso del Grappa
Sesso: Uomo - Uomo

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #4 da FabbianFra » 27/07/2018, 8:12

Si è giusto per sapere, non pretendo di usare questa macchinetta per fare chissà cosa...ma magari una panoramica notturna al cielo regolando l'esposizione se si riesce....Dico così per dire.
La reflex digitale ho già in mente di prenderla gia da un po' di tempoi, ma non ho mai avuto quello slancio giusto per metter la un po' di soldi...

Comunque volevo solo capire che potenzialità e che limiti ha una macchinetta completamente analogica come questa...Chiaro che di limiti ne ha parecchi, ma ho visto che vendono degli obbiettivi che costano anche parecchio, allora mi chiedo, se entro certi limiti non si riesca anche a fotografare un panorama notturno...

A proposito di digitali, sarei orientato verso canon ma ho letto che anche nikon è ottima.... voi che modello consigliereste? sempre considerando di fare anche astrofotografia da principiante'.

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6609
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #5 da serastrof » 28/07/2018, 12:14

gianno74 ha scritto:Lascia perdere ...


Bhè... quando non c 'era la fotografia digitale si scattava a pellicola tutti quanti. Non è che non si sono mai fatte astrofoto prima!

Solo che in effetti, non sai qual'è il risultato prima di aver sviluppato, il numero degli scatti limitato e costoso, se sbagli, immagine persa ed anche i soldi... Se l'azzecchi, non puoi copiarla/migliorarla/trasmetterla così facilmente...

E' innegabile che una DSLR è moooooolto più conveniente, versatile, economica e soprattutto efficace! L'elettronica ha schiuso un mondo sconfinato in questo campo.

La reflex a pellicola può ancora servire per foto alla Luna, sia piena che al quarto, e per quelle a campo largo del moto del cielo (sai quelle foto con tutti i cerchi attorno alla Polare?) e/o della Via Lattea (su montatura con inseguitore od astrotrack) ma serviranno ovviamente più prove e/o soprattutto senso fotografico con gli EV (tempi/diaframma, scatto con lo zip, trucchi antiballamento...).

Però darà ancora più soddisfazioni: "questa l'ho fatta io a pellicola" vale molto più che col P20pro!
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6609
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #6 da serastrof » 28/07/2018, 12:57

Circa il marchio della DSRL, vanno bene tutte, ormai. Gli astrofotografi spesso hanno preferito Canon poichè per quest'ultime è sempre più stato facile rimuovere il filtro IR che è normalmente posto davanti ai sensori ccd delle comuni reflex, che sono prodotte per un pubblico indifferenziato e non dedito alla fotografia astronomica.

Ma rimuovere/cambiare il fitro è uno step avanzato. Ci penserai eventualmente dopo.
L'importante è che sia disponibile un adattatore per attaccarla al tele, non sia eccessivamente pesante, consenta la messa a fuoco sul display in diretta, il cosidetto "live view", o possa consentire di farlo dal portatile (quindi deve avere almeno la porta usb), ed abbia la cd posa "B" o "T" ed il comando di scatto azionabile lontano dal corpo della fotocamera (non puoi spingere il pulsante mentre sta sul tele, faresti ballare il tutto).

Un'ottima alternativa alla DSRL (che pesa ed è ingombrante, e non ha il circuito di raffreddamento del ccd), sui grandi pianeti e sulla Luna si può usare una webcam. Famosa la Toucam II Pro, il cui obiettivo aveva la filettatura uguale a quella dei barilotti degli oculari astronomici 1,25 inch (31,8mm). Cosicchè era facillimo avvitarci un qualsiasi "naso" e poteva esser inserito nel portaoculari tanto quanto un normalissimo oculare.

Comunque ne va bene una qualsiasi. Inoltre ovviamente esistono sensori appositi per astronomia. Un modello che ha avuto larghissimo successo per economicità e facilità d'uso è la Magzero MZ-5, sia a colori che b/w.
(https://www.primalucelab.com/astronomia ... to-choose/)
Nel circuito dell'usato astronomico se ne trovano di tutti i tipi.
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
gianno74
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 1497
Iscritto il: 28/02/2012, 12:01
Strumentazione: SW 80ED f/7,5
NEQ6 Pro SynScan
Finderscope 8x50 + Orion SSAG
Canon 450D Baader, Nikon D7000
Spianatore / Riduttore 0,8x, Barlow 2x
Astronomik Ha 12nm 2", IDAS LPS-P2 2"
Località: Cuorgnè (TO) - Piemonte
Sesso: Uomo - Uomo
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #7 da gianno74 » 30/07/2018, 21:46

E' innegabile che la fotografia analogica abbia ancora il suo fascino, ma nel campo della fotografia astronomica, credo che non abbia più molto senso. Le nuove DSLR offrono qualità e semplicità nella post produzione assolutamente superiori ad una analogica e nel campo astrografico credo che sia fondamentale. Come ti ha detto giustamente Sergio Canon riveste un ruolo predominante, perché è stata la prima ad occuparsi di foto astronomiche con 2 modelli Canon 20Da e l'ultima 60Da usciti con caratteristiche votate alle foto deep sky. Tutti i modelli DSLR Canon sono modificabili per l'astrografia. Da qualche anno anche su Nikon è possibile effettuale la modifica del filtro delle proprie DSLR.
Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato (A.Einstein).

FabbianFra
Utente
Utente
Messaggi: 39
Iscritto il: 17/07/2018, 8:14
Strumentazione: Osservatore neofita, sprovvisto di strumenti se non, un vecchio ma buon binocolo 8x-20x50.
Località: Borso del Grappa
Sesso: Uomo - Uomo

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #8 da FabbianFra » 31/07/2018, 14:42

Non penso che mi metterò a fare fotografie astronomiche con questa macchintta....però visti i suggerimenti usciti nel post, una prova senza aspettative penso la farò, magari provare con la luna.....giusto per il gusto di dire "C'ho provato".....però non mi aspetto/aspettavo niente da questa macchinetta.

mi bastava avere un parere di chi se ne intende più di me sulla macchinetta.
Per fare foto "serie" penso proprio che la cambierò appena ne avrò la possibilità.

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6609
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #9 da serastrof » 01/08/2018, 23:39

Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Avatar utente
elettrorider
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 7280
Iscritto il: 14/04/2009, 13:36
Località: Toscana
Sesso: Uomo - Uomo
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #10 da elettrorider » 02/08/2018, 12:30

Qualche tentativo costa davvero poco...
Alcune foto fatte a pellicola decenni fa da me con una macchina simile a quella:
http://www.stefanofocosi.altervista.org/primefoto.html
Oggi però non si trovano più le pellicole se non quelle "base"...quindi se vuoi qualche scatto alla Luna o una rotazione delle stelle al polo sono facilmente alla tua portata....
Stefano Focosi.
SCT C8 EQ6 PRO modificata
MTO 1000
SBIG ST8300M
Starlight Lodestar
www.stefanofocosi.altervista.org

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6609
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Re: REFLEX CANON AT-1

Messaggio #11 da serastrof » 03/08/2018, 18:01

(Sia chiaro: le nostalgiche note che seguono nulla contraddicono ogni asserto d'astrofotografia).

I miei scatti migliori di sempre furono a pellicola. L'immagine con cui mi pavoneggio di più con gli amici a cena è un PonteVecchio bynight 108" f11 su negativo Kodak 50ASA a mano libera. Biottica Rolleicord Vb 6x6 anni '60 con lenti Rodenstock, già appartenuta al poliedrico Giordano Leoni.

Tuttora uso una Nikon FE2 per le foto all'inquinamento luminoso perchè la notte (panorami urbani terrestri) fa da sola calcolando esposizioni lunghissime, di svariati minuti. Talmente lunghe che spesso sono costretto a spegnerla anticipatamente. Mai trovato una DSLR che sapesse eguagliarla.
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa


Torna a “Sole, Luna e Pianeti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti