31luglio2018 MARTE AL PERIGEO

Tutti gli eventi da non perdere che accadono lassù e l'osservazione astronomica in genere

Moderatore: serastrof

Avatar utente
serastrof
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 6609
Iscritto il: 19/06/2009, 15:17
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

31luglio2018 MARTE AL PERIGEO

Messaggio #1 da serastrof » 29/07/2018, 15:45

Un pianeta si dice in opposizione (al Sole) quando il pianeta ed il Sole sono allineati con la Terra, ma si trovano da parti opposte. Quando è in questo punto dell'orbita, il Pianeta Marte, assieme a Venere, diventa l'astro più luminoso del cielo e ha attirato l'attenzione degli uomini sin dall'antichità più remota.
(Quando, invece, il pianeta ed il Sole sono allineati con la Terra ma si trovano dallo stesso lato rispetto ad essa, si dice che è in congiunzione col Sole).

Quando un pianeta è in opposizione esso si trova nelle migliori condizioni per essere osservato:

- è alla minima distanza dalla Terra;
- dato che le orbite sono sempre ellittiche e mai esattamente circolari, tale distanza minima non è costante;
- ha un diametro apparente ed una luminosità molto maggiori che in altri periodi di visibilità;-
è visibile per tutta la notte. Sorge la sera, tramonta all'alba e nel centro della notte si trova nella parte più visibile dell'eclittica;

Rispetto a tutti gli altri pianeti, Marte si muove su un’orbita fortemente ellittica (eccentricità = 0,093) e questo fa si che la distanza dal Sole vari in maniera notevole, quando si trova al perielio ha una distanza dalla nostra stella di circa 207 milioni di chilometri, quando si trova all’afelio (distanza minima dal Sole) la sua distanza è di 249 milioni di chilometri.

L’orbita della Terra, al contrario, è praticamente circolare (eccentricità = 0,017) e questo fa si che la distanza dal Sole al perielio e quella all’afelio siano simili (rispettivamente 147 e 152 milioni di chilometri). Quando Marte si trova al perielio è quindi distante dalla nostra orbita solo 55 milioni di chilometri, mentre quando si trova all’afelio la distanza è di 101 milioni di chilometri e cioè quasi il doppio. Le opposizioni “estreme” di Marte vengono conseguentemente chiamate opposizioni al perielio ed opposizioni all’afelio

Questa enorme differenza si traduce osservativamente in modo evidente. Nelle opposizioni al perielio, che avvengono ogni 15 anni (a volte dopo 17) Marte raggiunge una magnitudine visuale di –3,0 (molto più luminoso di Giove che arriva a –2,6) ed un diametro apparente di 25 secondi d’arco (non molto se paragonato ad altri pianeti ma Marte è un pianeta piccolo, con un diametro di 6787 km, circa metà della Terra) sufficiente a far risaltare molti particolari sulla sua superficie.

Nelle opposizioni all’afelio al contrario la magnitudine non supera la –1,3 ed il diametro non arriva ai 14 secondi d’arco. In queste opposizioni Marte appare talemente piccolo che non regala, con piccoli telescopi, molte emozioni.

Il “problema” di Marte attirò l’attenzione di Tycho Brahe. I suoi precisi dati osservativi permisero a Keplero di risolvere matematicamente il mistero. Furono necessari nove anni per sentenziare che l’orbita di Marte è ellittica. Nel 1609 Astronomia Nova sive de motu stellae Martis (titolo del libro di Keplero) cambiò per sempre la storia dell’astronomia.

Dopo l’invenzione del telescopio finalmente Marte poté divenire differente da tutte le altre stelle e iniziò la sua esplorazione.

Ora la notizia è: il 31 luglio Marte sarà al perigeo, ovvero saremo distanti "solo" 57,59 milioni di chilometri. Non come il 27 agosto del 2003, quando scese, da 60.000 anni a questa parte, a soli 56 milioni di km. Ma comunque sempre mooooolto più vicino del solito!

Quindi preparate gli strumenti e non fatevi scappare l'occasione di tentare di cogliere particolari della sua superficie, sia in foto che in visuale.

Cieli sereni, secchi e bui.
Guardare all'Infinito, agire nel Finito
Alzare la testa, allargare il pensiero
serastrof@yahoo.it per un'astrofilia popolare e di massa

Share This


0 0
0
0 0
Loading...

Torna a “Fenomeni ed Eventi astronomici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti