Elaborare? Si ma anche...

Moderatore: Riccardo Cosenza

Blackmore
Astrofilo Ultimate
Astrofilo Ultimate
Messaggi: 5137
Iscritto il: 10/11/2004, 23:03
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Elaborare? Si ma anche...

Messaggio #1 da Blackmore » 20/02/2008, 19:45

...l'elaborazione è senz'altro l'ultimo passo e molto importante passo per la bella riuscita di una immagine.
Ma vorrei soffermarmi un attimo ai passaggi da non sottovalutare prima di arrivare dinanzi al monitor di un pc.

1. Bilanciare, stazionare e far andare in temperatura il tubo ottico. Schemi ottici come i rifrattori sono abbastanza rapidi da mandare in temperatura, anche perchè di solito il diametro non è esuberante. Seguono i newton essendo a tubo aperto. Poi ci sono gli sct che sono molto rognosi ed in inverno ci vuole oltre un'ora per un c8. Alla fine i mak-cas che hanno il menisco anteriore molto spesso (sopratttuto se sono diametri superiori ai 6").

2. Collimazione, deve essere maniacale, conviene eseguirla con la camera di ripresa inserita, magari mettendo anche ruota portafiltri, ecc. e utilizzando il monitor per avere un comodo riferimento.

3. Conoscere bene il proprio tubo e le sue possibilità, la camera di ripresa ed il suo software, e quindi anche una bose dose di pazienza per sperimentare combinazioni di focali, filtri, barlow, proiezione di oculare, ecc.

4. La cosa più importante è il seeing. Se è scadente non c'è tubo o camera di ripresa che tenga. Meglio lasciar perdere. A mio parere bisogna capire il più presto possibile quando è il caso di riprendere o magari dedicarsi ad altro. Il seeing medio italiano permette di sfruttare 20 cm di apertura per poche notti l'anno, quindi maggiore è il diametro maggiore sono le complicazioni. E' molto + facile sfruttare al 100% una apertura di 150 mm che una da 250 mm per l'hires.

5. Luogo di ripresa, evitate come la peste le terrazze o i balconi. D'inverno saremo in balia dei fumi da riscaldamento, d'estate dal calore sprigionato dalle mure esposte al sole. Aggiungere turbolenza locale alla già precaria condizione di seeing che abbiamo è un suicidio. Purtroppo per molti di noi non esistono alternative se non trasportare l'attrezzatura in giro.

Per quello che riguarda le elaborazioni vi segnalo intanto questo link che avevo inserito in un altro post.
Si tratta di un bravissimo astroimager campano, Antonello Medugno, che ha realizzato un tutorial su Registax 4. Molto ben fatto, in italiano e con immagini esplicative:
http://astrosurf.com/amedugno/it/tutorialrgx.htm
Ve lo consiglio caldamente.

Share This


0 0
0
0 0
Loading...
Avatar utente
renard
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 9100
Iscritto il: 22/05/2007, 12:19
Località: Lombardia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #2 da renard » 20/02/2008, 20:00

Quoto Black in tutto e per tutto[^]
Con una buona elaborazione si ottiene:
- da una bella immagine... un'ottima immagine[:D][:D][:D]
- da un'immagine discreta... probailmente una bella immagine[:D]
- da un'immagine scadente....ti fa capire che è il caso di buttarla[;)]
Roberto

Blackmore
Astrofilo Ultimate
Astrofilo Ultimate
Messaggi: 5137
Iscritto il: 10/11/2004, 23:03
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #3 da Blackmore » 21/02/2008, 17:55

Ah e non dimentichiamo che Enrico ha già messo a disposizione del bel materiale qua:

Link

saturnino
Astrofilo Senior
Astrofilo Senior
Messaggi: 1246
Iscritto il: 11/02/2007, 9:24
Località: Puglia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #4 da saturnino » 27/02/2008, 12:53

Non voglio sembrare polemico, o forse lo sono,
ma se si apre un nuovo Post, si da il caso che chi prende un
iniziativa, deve mettere a disposizione il propio sapere,
con qualcosa di concreto, utile per se, e per gli altri cosa fondamentale.

A quando ricordo Riccardo ha una buona base di elaborazione sia
con Iris, che con Photoshop, e sarebbe utile fare qualche semplice
ma efficace Tutorial, per il bene comune..Grazie.
Ne ho citato uno a caso, ma c'e' ne sona altri che tirero' fuori dal
cilindro...

Avatar utente
Filippo De Luca
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1831
Iscritto il: 27/06/2006, 21:15
Località: Sicilia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #5 da Filippo De Luca » 27/02/2008, 13:13

Angelo dai tempo al tempo, non voglio assumere d'ufficio la difesa di nessuno, ma non puoi non riconoscere che Rik è sempre disponibile per qualsivoglia consiglio, con me lo ha fatto anche in privato ma penso lo farebbe con tutti![;)]
Per il resto questa sezione è appena nata e come vedi il buon Guido ha iniziato a postare, curando e lo apprezzo molto, tematiche di base per i neofiti!
Ciao.
Jup

Avatar utente
Riccardo Cosenza
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4632
Iscritto il: 27/03/2005, 13:40
Strumentazione: Celestron C11 - Eq6 Skyscan - Asi 120 mm
Località: Sicilia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #6 da Riccardo Cosenza » 27/02/2008, 13:51

:( me li date nel cuore ragazzi.. praticamente sono sul forum per controllare la situazione diciamo.. non ho nemmeno il tempo di (detta pulita) andare di corpo.. vedrò di fare, nel momento libero, qualche piccola guida.. e visto che non faccio più niente per adesso.. spero di aiutare qualcun'altro

Riccardo

Matteo Quadri
Astrofilo Master
Astrofilo Master
Messaggi: 3780
Iscritto il: 15/02/2006, 11:15
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #7 da Matteo Quadri » 27/02/2008, 14:23

Senza dimenticare che dato i lavori di altissimo livello che presenti Angelo, una qualche dritta potresti darla pure tu [;)].


Ciao

Avatar utente
Riccardo Cosenza
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4632
Iscritto il: 27/03/2005, 13:40
Strumentazione: Celestron C11 - Eq6 Skyscan - Asi 120 mm
Località: Sicilia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #8 da Riccardo Cosenza » 27/02/2008, 14:42

:) bhè questo è vero.. diciamo che avendo un tubo + grosso.. :) ihihihi

Ric

saturnino
Astrofilo Senior
Astrofilo Senior
Messaggi: 1246
Iscritto il: 11/02/2007, 9:24
Località: Puglia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #9 da saturnino » 27/02/2008, 19:25

Certo...non si dica che un C11 faccia il merito di qualche piccola
e discreta immagine...lodata...[:D][:D]..

saro' il primo a mettere il mio sapere, anche se lo ribadisco ora..
il mio modo di elaborare non segue nessuna logica, e' solo frutto di
un istinto leggermente artistico...tutto..qua..

Vedro' cosa posso fare, sempre ovviamente dopo il Grande Riccardo..[:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D]7
che a elaborazione sta' messo 1000 volte meglio di me..

Avatar utente
Riccardo Cosenza
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4632
Iscritto il: 27/03/2005, 13:40
Strumentazione: Celestron C11 - Eq6 Skyscan - Asi 120 mm
Località: Sicilia
Sesso: Non specificato - Non specificato
Contatta:

Messaggio #10 da Riccardo Cosenza » 28/02/2008, 14:11

grande... ihihihi... alto 1.68.. direi piccolo... :)


Torna a “Tutorials Fotografia Sistema Solare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti